running

News e Attività 2015

L’ASD Dynamic Center Valle Belbo augura un  Buon Anno  a tutti i soci e a tutti gli atleti che nell’anno 2014 hanno partecipato alle nostre iniziative.

Ci aspetta un 2015 ricco di novità e diverse  iniziative  per i soci con nuovi corsi , di PILATES, KARATE , ZUMBA FITNESS, CROSSFIT, KICH BOXING, SPINNING, TONE UP, DIFESA PERSONALE ecc..   senza tralasciare i classici appuntamenti da noi organizzati, come la Gara Cross Country di Mountain Bike (PEDALANGHE) il 03 maggio a Cossano Belbo con in abbinamento una pedalata enogastronomica, la classica corsa podistica  ”aspettando il Trail del Moscato” di 11 km a Castiglione Tinella il 21 giugno, il “Moscato Night Trail” di 15 km in notturna a Cossano Belbo il 12 luglio e l’EVENTO principale il 26 27 settembre con il Trail del Moscato di 52 km – 21 km . 11 km durante il quale avremo anche due camminate di Nordic Walking di 11 km e 20 km, una corsa dei ragazzi (Kids Fun Race ) di 2 km e una Camminata Enogastronomica di 10 km tra agriturismi e vigne.

www.dynamic-center.it/attivita

www.dynamic-center.it/eventi

Inoltre con “Andar per Langhe” organizziamo camminate e escursioni attraverso i sentieri delle Langhe del Moscato dichiarate PATRIMONIO DELL?UMANITA’ dall UNESCO,  alla scoperta di luoghi fantastici, paesaggi mozzafiato, graziosi agriturismi e  visite a cantine locali

www.dynamic-center.it/andar-per-langhe

 

4° TRAIL del MOSCATO – 52 – 21 – 10 km – S.Stefano Belbo – 27/09/2015

clicca qui

 

2° Pedalanghe MTB Cross Country 32 km – Cossano Belbo – 03/05/2015     

clicca qui

Aspettando il trail del Moscato – 10 km – Castiglione Tinella 21/06/2015

clicca qui

Noscato Night trail – 11 luglio ore 21:30

clicca qui

Langhe – UNESCO WORLD HERITAGE LIST

Gli organizzatori del  Trail del Moscato,   gara  podistica outdoor che si corre a S. Stefano Belbo e Castiglione Tinella di 53 km sono orgogliosi  che il territorio attraversato dalla corsa sia stato dichiarato dall’UNESCO PATRIMONIO MONDILE DEL”UMANITA’.

«È un riconoscimento fondamentale per affermare il valore culturale della nostra agricoltura. È la prima volta, infatti, che l’ Unesco riconosce un paesaggio vitivinicolo italiano quale bene unico al mondo, patrimonio dell’umanità per la sua eccezionalità rurale e culturale. È un risultato prezioso che rafforza il posizionamento a livello di mondiale di alcune delle produzioni vitivinicole più pregiate e apprezzate del nostro Paese»,  al tempo stesso l’ Unesco ha riconosciuto l’essenzialità dell’agricoltura e degli agricoltori quali sentinelle nella conservazione del paesaggio.

Correre in mezzo ai boschi e ai vigneti del moscato è ancora più affascinante e spettacolare sapendo che questo territorio così particolare è stato modificato dall’uomo, creando terrazzamenti a secco, vigneti inerpicati per i pendii, mantenendo una unicità rurale e paesaggistica unica nel suo genere.

Benvenuta Unesco!